Start V

Trave Testa Letto per CASE DI CURA, DIALISI, LABORATORI MEDICI, MEDICAZIONE, PER SALE DI DEGENZA, PRONTO SOCCORSO, RSA.

Start V è il primo testa letto della serie Lomar Medical in versione fissaggio in verticale.

Ha le stesse caratteristiche tecniche del modello Start Gas ed è strutturato per servire un posto letto di degenza.

L’essenzialità della forma in combinazione alle molteplici scelte di finiture superficiali come l’effetto legno anodizzazione chimica e verniciatura in duplice tonalità RAL a scelta del committente , rendono il modello Start V completamente integrato nell’arredo della stanza di degenza allo scopo di ricreare un ambiente più confortevole per il paziente.

La soluzione verticale è particolarmente indicata in situazioni in cui le utenze elettriche e le utenze gas arrivano dal controsoffitto anziché sotto traccia con scatola di derivazione incassata a parete.

L’installazione risulta molto semplice in quanto , il dispositivo viene fissato a parete ad un altezza da pavimento compresa tra 300-500 mm. e viene dimensionato in lunghezza per arrivare in battuta al controsoffitto.

Le testate di chiusura superiori vengono forate per permettere alle utenze elettriche e alle utenze gas di raggiungere i vani dedicati e separati meccanicamente.

Il vano per le prese gas presenta al suo interno tutte le predisposizioni necessarie al fissaggio delle unità terminali ed il vano per le utenze elettriche presenta al suo interno la morsettiera di attestamento su barra din , le canaline di separazione fra tensione di rete 230 v ac e bassa tensione ed il nodo di terra equipotenziale (Bus bar).

Il prodotto può essere fornito anche nella versione compatta. In questo caso la trave non arriva in battuta al controsoffitto quindi , le utenze gas ed elettriche, arrivano direttamente da sotto traccia a parete per mezzo di asolature posteriori lavorate sul fondo della trave.

Dispositivo medico

Ai sensi dell’ D.lgs 46/97, delle linee guida del Ministero della Salute del 17 febbraio 2010 e delle nuove Linee guida del 28 marzo 2013, le informazioni contenute in questo sito sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

equipaggiamenti

colori

Barra portastrumenti a parete

Realizzata in alluminio anodizzato nei formati 30×10 e su richiesta 25×10 . Viene prodotta senza spigoli vivi e su richiesta è possibile fornirla anche in acciaio spazzolato. Portata Max. 100 Kg.

Tastiera Pensile

Realizzata in materiale antibatterico , permette al paziente di comandare una o più luci oltre alla chiamata dell'infermiera. Il connettore la rende asportabile e inseribile su presa din a pannello bordo trave evitando lo strappo e rottura del cavo.

ll circuito dedicato all'impianto dei gas medicinali viene inserito in un canale (B) predisposto e completamente separato meccanicamente dagli altri profili mediante un separatore interno (C).

Frontalmente è provvisto di un coperchio di chiusura a scatto. Le dimensioni del canale permettono un completa integrazione con tutte le tipologie di impianto gas e permettono anche l'inserimento di prese evacuazione gas anestetici oltre alle prese standard di tipo UNI – AFNOR – DIN.

Le tubazioni possono essere gestite in uno spazio appositamente dedicato e di ampie dimensioni agevolando il lavoro degli impiantisti gas. Ogni profilo viene inserito mezzo aggancio meccanico e assicurato da viti di chiusura.

Le staffe gas permettono una facile integrazione con tutte le tipologie e marche di prese gas. I fori di fissaggio delle prese gas sono stati realizzati in modo da permettere la rotazione delle stesse di 360° facilitando cosi le fasi di saldatura dei tubi di alimentazione dei gas medicinali.

Ampi spazi di posizionamento permettono agli accessori come regolatori di vuoto e flussimetri per ossigenoterapia di essere integrati perfettamente nella trave si verticale che orizzontale.

L'ingresso dei tubi gas può essere gestito con asolatura inferiore sotto traccia (A) o come discesa da lato superiore direttamente da contro soffitto.

scarica la Scheda Tecnica