INTENSIVA P

Trave Testa Letto per PREPARAZIONE E RISVEGLIO, TERAPIA INTENSIVA, TERAPIA SUB INTENSIVA.

Travi Testa Letto realizzate con la combinazione di tre profili in estruso di alluminio : il profilo centrale racchiude al suo interno con opportune divisioni e separazioni i cablaggi elettrici 230 V ac per alimentazioni elettriche di prese – pulsanti – interruttori e quelle in bassa tensione per dati – telefono – alimentazione dei sistemi a led – allarmi e diagnostica – scheda di gestione sistema di illuminazione – morsettiere su guida din – nodo di terra generale (Bus Bar ) , mentre nel profilo inferiore trovano alloggio le tubazioni – predisposizioni – prese gas medicinali.

I frutti elettrici – supporti – placche – sistemi di chiamata – fonia – prese equipotenziali – sono posti sul coperchio frontale con chiusura a scatto ed eventualmente bloccabile con inserimento di una vite laterale

Per la luce diretta ( Luce visita e lettura ) si utilizzano moduli di dimensioni ridotte per dare la possibilità di inserire nella parte frontale anche tutto il sistema di comandi e prese elettriche mantenendo comunque un livello di lumen da 900 – 1300 per ogni singolo modulo sempre nelle temperature di colore 3000/4000/5000 K.

Gli schermi in policarbonato che ricoprono i sistemi Led sono di dimensioni contenute e lineari questo permette una maggiore resistenza all’usura e quindi minori interventi di manutenzione e allo stesso tempo di avere un sistema di illuminazione ad alte prestazioni.

Il sistema di illuminazione a led di propria produzione permette un illuminazione indiretta ( luce superiore ) da 3000 a 6000 lumen reali non nominali nelle temperature di colore 3000/4000/5000 K.

La luce notturna superiore viene gestita abbassando in percentuale la luce indiretta a livelli preimpostati che il cliente può modificare seguendo semplici istruzioni.

Le dimensioni del vano elettrico rendono il modello particolarmente indicato per le situazioni in cui è richiesta la presenza di un elevato numero di componenti in un unico elemento.

Il modello INTENSIVA P può essere equipaggiato fino a 12 prese elettriche con gruppi prese singolarmente protette da fusibile e divise su più linee di alimentazione.

Le prese gas sono alloggiate nel proprio vano dedicato con l’inserimento di staffe di fissaggio.

Sono previste a completamento del prodotto anche barre portastrumenti e relativi accessori come mensole e cassettiere.

Dispositivo medico

Ai sensi dell’ D.lgs 46/97, delle linee guida del Ministero della Salute del 17 febbraio 2010 e delle nuove Linee guida del 28 marzo 2013, le informazioni contenute in questo sito sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

equipaggiamenti

TASTIERA A PANNELLO PER COMANDO LUCI E CHIAMATA INFERMIERA

Lomar srl guarda al futuro e alle possibili personalizzazioni che vengono sempre più richieste dagli ospedali , case di cura e case di riposo la risposta unitamente al controllo delle luci è un'interfaccia semplice e funzionale come indicato in figura e va a sostituire i classici interruttori o pulsanti di serie civile che non possono essere serigrafati con indicazioni o simboli specifici.

La tastiera essendo molto lineare e piatta permette una migliore pulizia ed evita l'accumulo batterico.

Il sistema di illuminazione viene gestito con l'inserimento nel testa letto di una scheda elettronica progettata e realizzata da Lomar srl modulo M0307000.

A completamento sono possibili accessori di comando come , tastiera a pannello e tastiera pensile che permettono di sfruttare al meglio tutte le potenzialità della gestione dell'illuminazione e riportano i comandi base di chiamata infermiera e reset chiamata con la possibilità di comandare segnalazioni ottico-acustiche.

Entrambi possono essere puliti con normali detergenti ospedalieri e la finitura superficiale li rende meno esposti a depositi di polvere e batteri. La tastiera è antibatterica.

Il sistema di gestione delle luci per mezzo di questa scheda elettronica permette un completo controllo delle funzionalità come accensione da esterno trave , dimmerazione delle luci superiori e inferiori con funzioni sempre disponibili e attivabili anche in fase successiva.

Nel caso di più posti letto all'interno delle stanze il sistema permette di gestire le accensioni dall'esterno in modo 'intelligente'.

Ogni testa letto presente nella stanza riconosce lo stato degli altri testa letto per cui la novità sta nel fatto che ogni trave può essere gestita in modo indipendente in locale quindi con propria regolazione di luce e con propri comandi e allo stesso tempo dall'esterno quando viene premuto ad esempio un interruttore di accensione o un pulsante , le travi che sono accese rimangono accese , quelle spente si accendono.

Se l'interruttore o pulsante viene ripremuto una seconda volta , tutte le travi si spengono. Il collegamento fra una scheda e l'altra viene per mezzo di cavo can-bus.

Gancio Porta flebo

Realizzato in acciaio inox con forme arrotondate senza spigoli o parti taglienti. Il gancio flebo può essere bloccato o movibile semplicemente svitando o avvitando il pomolino sempre in acciaio nell'opportuna sede.

Gancio Porta flebo per trave testa letto

Barra portastrumenti

Realizzata in alluminio anodizzato nei formati 30×10 e su richiesta 25×10 . Viene prodotta senza spigoli vivi e su richiesta è possibile fornirla anche in acciaio spazzolato.

Barra portastrumenti trave testa letto

Tastiera Pensile

Realizzata in materiale antibatterico , permette al paziente di comandare una o più luci oltre alla chiamata dell'infermiera. Il connettore la rende asportabile e inseribile su presa din a pannello bordo trave evitando lo strappo e rottura del cavo

Tastiera Pensile travi testa letto

ll circuito dedicato all'impianto dei gas medicinali proveniente da sotto traccia a parete (A) viene inserito in un canale predisposto (B) e completamente separato meccanicamente dagli altri profili (C).

Frontalmente è provvisto di un coperchio di chiusura a scatto. Le dimensioni del canale permettono un completa integrazione con tutte le tipologie di impianto gas e permettono anche l'inserimento di prese evacuazione gas anestetici oltre alle prese standard di tipo UNI – AFNOR – DIN.

Le tubazioni possono essere gestite in uno spazio appositamente dedicato e di ampie dimensioni agevolando il lavoro degli impiantisti gas. E' disponibile anche la versione con solo box gas e canale di contenimento tubi gas ribassato.

Ogni profilo viene inserito mezzo aggancio meccanico e assicurato da viti di chiusura. Le staffe gas permettono una facile integrazione con tutte le tipologie e marche di prese gas.

I fori di fissaggio delle prese gas sono stati realizzati in modo da permettere la rotazione delle stesse di 360° facilitando cosi le fasi di saldatura dei tubi di alimentazione dei gas medicinali.

scarica la Scheda Tecnica