Verti 2

TRAVE TESTALETTO PER SALE DI DEGENZA, PRONTO SOCCORSO, MEDICAZIONE, TERAPIA INTENSIVA, TERAPIA SUB INTENSIVA, DIALISI, LABORATORI MEDICI, PREPARAZIONE E RISVEGLIO, RSA, CASE DI CURA

Verti 2 è una versione maggiorata del modello Verti 1, necessario quando vi è la necessità di un maggior numero di utenze, grazie al doppio vano centrale con cui è in grado di accogliere sei o più tubazioni per gas medicinali, e queste arrivano dal controsoffitto potendo fornire un numero superiore di utenze utili ad esempio per poter servire due posti letto adiacenti. Come per il modello dal quale deriva, le testate di chiusura superiori vengono forate, per permettere alle utenze elettriche e alle utenze gas di raggiungere i vani dedicati e separati meccanicamente, e l’installazione avviene a parete con la parte inferiore sollevata tra i 300 e i 500 mm dal pavimento e quella superiore che arriva in battuta al controsoffitto. Grazie alla forma pulita ed alla vasta gamma di colori e finiture con cui può essere realizzato il cliente può personalizzarlo a piacimento per meglio adattarlo ai locali di degenza in cui verrà collocato.

La struttura portante della trave testaletto è realizzata con la combinazione di sei profili in estruso di alluminio che determinano un estetica moderna e compatta ed allo stesso tempo funzionale con l’assenza di spigoli vivi e dalle forme arrotondate. I profili laterali racchiudono al loro interno, con opportune divisioni e separazioni, i cablaggi elettrici a 230 V per alimentazioni elettriche di prese – pulsanti – interruttori e quelle in bassa tensione per dati – telefono – sistemi di chiamata – allarmi e diagnostica – scheda di gestione sistema di illuminazione – morsettiere su guida DIN – nodo di terra generale, mentre nella parte centrale trovano posto le tubazioni e le predisposizioni per le prese gas medicinali, separate da opportune paratie stagne. All’esterno i frutti elettrici – supporti – placche – sistemi di chiamata – fonia – prese equipotenziali sono posti nelle parte laterali.

Il prodotto può essere fornito anche nella versione compatta, in questo caso la trave non arriva in battuta al controsoffitto quindi, le utenze gas ed elettriche, arrivano direttamente da sotto traccia a parete per mezzo di asolature posteriori lavorate sul fondo della trave.

Tra le varie finiture superficiali in cui può essere realizzato vi sono anche quelle con effetto legno, ottenuto grazie ad un processo di anodizzazione chimica e verniciatura in duplice tonalità, tutto a scelta del committente, che donano alla trave testaletto un aspetto elegante per integrarsi completamente con gli arredi del locale di degenza in cui verrà installato allo scopo di ricreare un ambiente più confortevole per il paziente.

Dispositivo medico

Ai sensi dell' D.lgs 46/97, delle linee guida del Ministero della Salute del 17 febbraio 2010 e delle nuove Linee guida del 28 marzo 2013, le informazioni contenute in questo sito sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.

equipaggiamenti

verti-1-colori
Collegamento testa letto verticale

La soluzione verticale è particolarmente indicata in situazioni in cui le utenze elettriche e le utenze gas arrivano dal controsoffitto anziché sotto traccia con scatola di derivazione incassata a parete.

L'installazione risulta molto semplice in quanto , il dispositivo viene fissato a parete ad un altezza da pavimento compresa tra 300-500 mm. e viene dimensionato in lunghezza per arrivare in battuta al controsoffitto. Le testate di chiusura superiori vengono forate per permettere alle utenze elettriche e alle utenze gas di raggiungere i vani dedicati e separati meccanicamente.

Barra portastrumenti a parete

Realizzata in alluminio anodizzato nei formati 30×10 e su richiesta 25×10 . Viene prodotta senza spigoli vivi e su richiesta è possibile fornirla anche in acciaio spazzolato. Portata Max. 100 Kg.

Tastiera Pensile

Realizzata in materiale antibatterico , permette al paziente di comandare una o più luci oltre alla chiamata dell'infermiera. Il connettore la rende asportabile e inseribile su presa din a pannello bordo trave evitando lo strappo e rottura del cavo.

Tastiera a pannello

Realizzata in materiale in conformità alla direttiva RoHS, permette al paziente di comandare una o più luci oltre alla chiamata dell'infermiera. Essendo collocata a filo del pannello frontale evita con il tempo l'accumolo di polvere e risulta facile la pulizia.

ll circuito dedicato all'impianto dei gas medicinali viene inserito in un canale (B) predisposto e completamente separato meccanicamente dagli altri profili.

Frontalmente è provvisto di un coperchio di chiusura a scatto.

Le dimensioni del canale permettono un completa integrazione con tutte le tipologie di impianto gas e permettono anche l'inserimento di prese evacuazione gas anestetici oltre alle prese standard di tipo UNI – AFNOR – DIN.

Le tubazioni possono essere gestite in uno spazio appositamente dedicato e di ampie dimensioni agevolando il lavoro degli impiantisti gas. Ogni profilo viene inserito mezzo aggancio meccanico e assicurato da viti di chiusura.

Le staffe gas permettono una facile integrazione con tutte le tipologie e marche di prese gas. I fori di fissaggio delle prese gas sono stati realizzati in modo da permettere la rotazione delle stesse di 360° facilitando cosi le fasi di saldatura dei tubi di alimentazione dei gas medicinali.

Ampi spazi di posizionamento permettono agli accessori come regolatori di vuoto e flussimetri per ossigenoterapia di essere integrati perfettamente nella trave si verticale che orizzontale.

L'ingresso dei tubi gas può essere gestito con asolatura inferiore sotto traccia o come discesa da lato superiore direttamente da contro soffitto. (A)

scarica la Scheda Tecnica